Secondo un nuovo rapporto, l’agenzia umanitaria senza scopo di lucro World Vision United States ha negoziato in modo improprio con l’Islamic Relief Agency (ISRA) nel 2014 con l’approvazione dell’amministrazione Obama, inviando fondi governativi a un’organizzazione che era stata sanzionata per i suoi legami con il terrorismo.

Download (PDF, 520KB)

Il presidente della commissione finanziaria del senato Chuck Grassley (R., Iowa) ha recentemente pubblicato un rapporto che descrive in dettaglio i risultati di un’indagine iniziata dal suo staff nel febbraio 2019 sul rapporto tra World Vision e ISRA.

L’indagine ha scoperto che World Vision non era a conoscenza del fatto che l’ISRA fosse stata sanzionata dagli Stati Uniti dal 2004 dopo aver incanalato circa 5 milioni di dollari a Maktab al-Khidamat, il predecessore di Al-Qaeda controllato da Osama Bid Laden.

Tuttavia, tale ignoranza è nata da pratiche di controllo insufficienti, afferma il rapporto.

“World Vision lavora per aiutare le persone bisognose in tutto il mondo, e quel lavoro è ammirevole”, ha detto Grassley in una dichiarazione. “Anche se potrebbe non sapere che l’ISRA fosse sulla lista delle sanzioni o che fosse elencata a causa della sua affiliazione al terrorismo, avrebbe dovuto farlo. L’ignoranza non può bastare come scusa. I cambiamenti di World Vision nelle pratiche di controllo sono un buon primo passo e attendo con impazienza i suoi continui progressi “.

L’indagine è stata innescata da un articolo della National Review del luglio 2018 in cui Sam Westrop, direttore dell’Islamist Watch del Middle East Forum, ha dettagliato i risultati del MEF secondo cui l’amministrazione Obama aveva approvato una “sovvenzione di $ 200.000 dei contribuenti all’ISRA”.

Funzionari governativi hanno specificamente autorizzato il rilascio di “almeno $ 115.000” di questa sovvenzione anche dopo aver appreso che si trattava di un’organizzazione terroristica designata, ha scritto Westrop.

Secondo il rapporto del Senato, il 21 gennaio 2014 World Vision ha presentato una domanda di sovvenzione all’Agenzia degli Stati Uniti per lo sviluppo internazionale (USAID) per portare a termine il suo programma di recupero del Nilo blu. servizi sanitari nelle aree duramente colpite dal conflitto nella regione del Nilo Azzurro in Sudan.

READ  Contractors List of SIGINT/COMINT/LI and supporting Technologies and Systems

USAID ha assegnato a World Vision una sovvenzione di 723.405 dollari per il programma. Il mese successivo, l’ISRA ha accettato di fornire servizi umanitari a parti della regione del Nilo Azzurro per World Vision, secondo il rapporto. Le due organizzazioni avevano anche collaborato a diversi progetti nel 2013 e nel 2014.

World Vision ha scoperto che l’ISRA è stata sanzionata solo dopo che l’organizzazione umanitaria evangelica senza scopo di lucro ha discusso la collaborazione con l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (IOM) su un progetto umanitario separato in Sudan. Nell’eseguire un controllo di routine di World Vision e dei suoi partner, l’OIM ha scoperto lo stato sanzionato di ISRA e ha contattato il team di conformità dell’Office of Foreign Assets Control (OFAC) per confermare.

Dopo aver ricevuto la conferma dall’OFAC, l’OIM ha rifiutato l’offerta di World Vision di collaborare, afferma il rapporto.

L’ufficio legale di World Vision è stato informato del potenziale status di ISRA come entità sanzionata nel settembre 2014 e ha immediatamente interrotto tutti i pagamenti all’organizzazione durante le indagini.

L’associazione no profit ha inviato una lettera all’OFAC il 19 novembre 2014, chiedendo chiarimenti in merito allo status di ISRA e chiedendo che, nel caso in cui l’ISRA fosse sanzionato, le fosse assegnata una licenza temporanea per concludere il contratto esistente delle organizzazioni.

Due mesi dopo, il Tesoro ha risposto, confermando che l’ISRA è sanzionato e negando la richiesta di una licenza per lavorare con l’organizzazione, in quanto sarebbe “incoerente con la politica dell’OFAC”.

Un mese dopo, World Vision ha presentato un’altra richiesta di licenza per negoziare con l’ISRA per pagare loro $ 125.000 per i servizi resi, per evitare conseguenze legali e la potenziale espulsione dal Sudan.

READ  The Myth of Hybrid #War | #IIIWW #russian

Il 4 maggio 2015, il Dipartimento di Stato dell’amministrazione Obama ha raccomandato all’OFAC di accogliere la richiesta di World Vision per la licenza di transazione. Il giorno successivo, l’OFAC ha concesso la licenza per pagare 125.000 dollari ISRA per i servizi resi, e in seguito ha inviato all’organizzazione no profit una “lettera di ammonimento” per informarla che la sua collaborazione con l’ISRA sembrava aver violato i regolamenti sulla sanzione del terrorismo globale.

Il rapporto afferma che l’indagine “non ha trovato alcuna prova che World Vision cercasse intenzionalmente di aggirare le sanzioni statunitensi collaborando con l’ISRA”.

“Inoltre, non abbiamo trovato alcuna prova che World Vision sapesse che l’ISRA era un’entità sanzionata prima di ricevere la notifica dal Tesoro”, aggiunge il rapporto. “Tuttavia, sulla base delle prove presentate, concludiamo che World Vision ha avuto accesso alle informazioni pubbliche appropriate e avrebbe dovuto sapere come, ma non è riuscito, a controllare adeguatamente ISRA come sub-concessionario, con il risultato del trasferimento di dollari dei contribuenti statunitensi a un organizzazione con una lunga storia di sostegno a organizzazioni terroristiche [ sic ] e terroristi, tra cui Osama Bin Laden “.

Il rapporto definisce il sistema di World Vision per il controllo dei potenziali sub-assegnatari “borderline negligent” e afferma che l’organizzazione “ha ignorato le procedure investigative di livello elementare”.

World Vision ha trascorso settimane dopo essere stato informato dall’OIM dello stato di sanzione dell’ISRA indagando sul reclamo e non è stato in grado di raggiungere una conclusione, basandosi su “quella che potrebbe essere descritta solo come logica imperfetta”, afferma il rapporto.

Il rapporto accusa World Vision di tentare di evitare la colpa e osserva che l’OIM “è stato in grado di controllare rapidamente l’ISRA e determinare il loro status di entità sanzionata”.

READ  Wanted by the Military: An Ender’s Game Controller for Urban Robot Swarms

“Se World Vision avesse utilizzato la stessa due diligence e metodi simili impiegati dall’OIM, i dollari dei contribuenti non avrebbero scambiato le mani con un’organizzazione nota per finanziare organizzazioni terroristiche”, ha detto.

Sebbene World Vision abbia istituito metodi di screening aggiuntivi, “il personale del Comitato finanziario ha delle riserve” sulla sua capacità di evitare situazioni simili in futuro, afferma il rapporto.

“World Vision ha il dovere di garantire che i fondi acquisiti dal governo degli Stati Uniti o donati dagli americani non finiscano per sostenere attività terroristiche”, afferma. “Particolarmente preoccupante per questo Comitato è il tentativo di World Vision di trasferire la colpa al governo federale per la propria incapacità di controllare adeguatamente un subappaltatore. È necessario un sistema di screening e verifica più solido e fondamentalmente solido per ripristinare la fiducia del pubblico che i contributi apportati a World Vision non finanziano organizzazioni illecite “.

“Inoltre, anche se non troviamo motivo di dubitare dell’affermazione di World Vision secondo cui i fondi nella loro interezza sono stati utilizzati dall’ISRA per scopi umanitari, il denaro aiuta inevitabilmente le loro attività terroristiche”, conclude.

World Vision ha dichiarato in una dichiarazione che ” prende sul serio i nostri obblighi di conformità e condivide l’obiettivo del Sen. Grassley e del personale della commissione per una buona amministrazione. ”

” Apprezziamo il riconoscimento che il rapporto del personale della commissione al presidente” non ha trovato prove che World Vision sapesse che l’ISRA era un’entità sanzionata prima di ricevere la notifica dal Tesoro “, ha aggiunto. “Il terrorismo va contro tutto ciò che World Vision rappresenta come organizzazione e condanniamo fermamente qualsiasi atto di terrorismo o sostegno a tali attività. ”

Tratto da: https://news.yahoo.com/senate-investigation-finds-obama-admin-201648458.html

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here